Premio Miniera – Sintimenti Napulitani 28 settembre alle ore10.00 al Gran Caffè Gambrinus

L’ associazione culturale Miniera di Salvatore Iodice e Fabio De Rienzo si presenta al pubblico spiegandone le finalità e il modus operandi.

L’impegno principale di Miniera è stato sin dai suoi inizi quello di aprire le porte del laboratorio di Salvatore ai ragazzini che vivono problematiche familiari. Lì vengono accolti e gli si fa osservare in che modo si creano le opere d’arte fatte di materiale riciclato, insegnando loro in che modo si possa ottenere un’opera d’arte finita e vendibile a costo zero.

Per attirare i giovani, il collettivo Miniera si è posto un obbiettivo che è quello di combattere il fenomeno delle strade sporche, e lo fa utilizzando gli ingombranti lasciati per strada per crearne cestini per le carte e panchine per gli anziani.

Oltre a quello del territorio esiste, però, un altro tipo di inquinamento e ad esso corrisponde un diverso metodo di riciclo: l’inquinamento culturale ed il riciclo dei valori. Salvatore e Fabio hanno pensato attraverso le loro opere visive, le poesie, gli scritti, i documentari ed i progetti fotografici di difendere e riproporre quegli aspetti della cultura napoletana dimenticati o in via di estinzione ed è sulla base di ciò che è nato il Premio Miniera per la napoletanità.

Tale evento si svolgerà nella splendida cornice del Gran Caffè Gambrinus, che conserva al suo interno interno stucchi, statue e quadri della fine dell’Ottocento realizzate da artisti napoletani. Era esso, all’epoca della sua fondazione, un ritrovo per ogni ceto della popolazione, per cui rappresenta un luogo di coesione e napoletanità.


Durante la manifestazione  saranno consegnati dei piccoli riconoscimenti a persone, enti e realtà locali che si sono contraddistinte per l’impegno sociale, artistico e culturale a favore della cultura partenopea.
Quattro interventi musicali allieteranno l’evento.

Il Premio Miniera sarà introdotto dal Professore Pino Ferraro e sarà condotto da Rosa Mancini, Fondatrice e Presidente dell’associazione culturale Poesie Metropolitane.

I premiati saranno:

  • Il comitato Rinascita di Forcella per l’impegno sul territorio
  • Gennaro Giunchini per l’artigianato
  • l’associazione Mastro Masiello mandolino e la bottega del Mandolino per la difesa della tradizione del liutaio, del mandolino e della posteggia.
  • Marco Filippi per la satira politica in difesa del Sud e di Napoli
  • la squadra di calcio Montecalvario per lo sport come collettività e coesione per i giovani
  • Enzo Mautone per la riproposizione della musica di Pino Daniele
  • Lucilla Parlato in rappresentanza di Identità Insorgenti, d cui ne è direttore, per la divulgazione della cultura di tutto il Sud del Mondo
  • Massimo Preziosi per lo sport come riscatto sociale e valorizzazione del territorio
  • Mariano Lieto come voce nuova napoletana della musica
  • Escvpe, come giovane realtà dell’informazione su Napoli e delle subculture urbane
  • I Foja per la napoletanità attraverso la musica
  • Ass. Culturale VivaNapoli Onlus – I Visionari per la riqualifica del territorio attraverso l’arte.
  • Le EbbaneSis per la modernizzazione della classicità napoletana attraverso la musica

Si ringrazia:

Cardone Tappeti

Cammarota Spritz

Trattoria da Ninnone

MondoServizi

Divise Divise

Ristorante Lo Spacco

Bar La Ramblas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *