C’è ciò che ci è stato dato, un patrimonio culturale ed emozionale che abbiamo ereditato dai nostri avi, dalla nostra storia, qualcosa per cui non abbiamo meriti, mi riferisco a noi come individui singoli di questa attualità, c’è poi quello dipende da noi, dai nostri gesti, dalla nostra quotidianità, dal nostro essere uomini e dal nostro vivere.Il Sacro ed il Nostrano.

#Napoli da sempre, forse meglio soffermarci alla modernità, si divide tra il rispettoso e il menegreghismo.
Una linea netta marca la divisione del territorio tra ciò che va rispettato,Santi, luoghi antichi, tradizioni e modi di fare di cui spesso non si conoscono le origini, la storia ed i motivi che li hanno portati a far parte della sacralità napoletana (Si ama senza razionalità, dopotutto l’amore è questo), e ciò che è indifferente, invisibile, a volte fastidioso. 

La nostra città è sinonimo di contraddizioni: Sacro e Profano dagli inizi dei tempi sono due amanti che hanno fatto di Parhenope la loro alcova. La mescolanza di religiosità e esoterismo regalano alla nostra città un fascino senza eguali.

Sacro e profano, e rispetto e e noncuranza, perchè? Come detto, fa parte del nostro modo di essere contraddittori. Conserviamo in teche infrangibili i ricordi della nostra storia, quei ricordi di cui si sono magari perse le tracce, ma lasciamo incustodito il nostro presente, in balia delle tempeste dei nostri ( e altrui) sbalzi d’umore.

I culti, le tradizioni, i luoghi antichi sono parte del nostro DNA, anche se non conosciamo le origini, le motivazioni, la storia, li difendiamo a spada tratta, perchè sono nostri da sempre. Cio’ che invece fa parte di quello che può’ diventare il nostro futuro è un qualcosa ancora da assimilare, è difficile da sentire come nostro.

Ma ‘a munnezza no, chella ‘a putimme levà.

Di Fabio De Rienzo

Fabio De Rienzo, appassionato di poesia, letteratura e fotografia. Insieme a Salvatore realizza progetti fotografici, editoriali ed eventi a tema sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *