#Fiorenzano, un nome importante, che rimbomba nei vicoli tra la #Pignasecca e #Montesanto, un nome che profuma di frittura, di trippa e soprattutto di storia perché era la fine dell’800 quando i fratelli Salvatore e Pasquale Fiorenzano diedero vita, ognuno per conto proprio, a quella che sarebbe diventata una discendenza di trippaioli e friggitori. Una storia profumata di pizze fritte, di succo di limoni che cade sulla trippa, di frattaglie cotte e crude, di panzarotti. Profumi che raccontano di tradizioni, tradizioni supportate da forti passioni e passioni che nascono e si fortificano al di là del cognome che si porta o da un marchio registrato.

Pasquale Fiorenzano apri’ nel aprì la storica bottega nel 1897 in via Pignasecca 48 dove si vendevano frattaglie crude e cotte, la carne cotta, la zuppa di soffritto, e che funzionava anche da trattoria. Suo fratello Salvatore invece diede vita a quella che poi sarebbe stata la dinastia dei friggitori. In realtà il signor Salvatore non ebbe figli maschi ed allora l’attività divenne eredità per i D’Elia( dal marito di una delle figlie) che hanno portato avanti l’attività storica di Montesanto sino al 2009 prima di trasferirsi a Roma.

Oggi sono in tanti i Fiorenzano che operano in zona Pignasecca con le loro attività di vendita e somministrazione di cibi tradizionale napoletani. La storia continua.La storia profuma ancora.

Di Fabio De Rienzo

Fabio De Rienzo, appassionato di poesia, letteratura e fotografia. Insieme a Salvatore realizza progetti fotografici, editoriali ed eventi a tema sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *